Conosciamo le band del Rockinday 2014 attraverso 10 domande brevi e dirette: Enrico Martello .

183710_10151105217134834_1761128257_n
Conosciamo un po’ meglio le band che si esibiranno al Rockinday 2014.
Abbiamo sottoposto loro 10 domande “brevi e dirette”.
e’ la volta di ENRICO MARTELLO
, sul nostro palco venerdì 8 agosto .

 

Quali sono le tue influenze musicali?

Le mie influenze partono da Via Paolo Fabbri ed arrivano a Seattle, non c’è alcuna voglia di creare nulla di nuovo sul piano stilistico, ma solo cercare un punto di incontro tra la canzone d’autore e il rock più sgangherato.

 

 Descrivi la tua musica con tre aggettivi

La mia musica è spregiudicata, diretta ma soprattutto femminile, la donna è il centro della mia scrittura… no sbaglio… credo sia il centro del mondo.

 

La tua canzone migliore

Tra quelle che suoneremo al RID credo che sia “Il mercato delle anime”, è la nostra valvola di sfogo.

 

La canzone che avresti voluto scrivere e perché

Domanda molto difficile… La butto lì su due piedi, avrei voluto scrivere un brano non molto celebre di Vincenzo Assante, “Ho un debole per te” semplicemente perché la ripropongo spesso in acustico e per il semplice fatto che me la sento aderire alla perfezione (vi invito a cercarla su youtube nel mio canale).

 

La canzone dell’infanzia

“Sembra talco ma non è” di Pollon, chissà perché, riusciva a darmi molta allegria… poi i risultati si sono visti anche dopo…

 

Il rito prima del concerto

Mah… c’è ancora gente che fa stè stronzate? Se può definirsi un rito, piazzo sui punti strategici del palco le birre che servono per non finire disidratati.

 

L’album che ha segnato la tua vita e perché

Io credo di aver aperto i miei orizzonti, come del resto hanno fatto in molti, quando ho ascoltato per la prima volta “The bends” dei Radiohead, ma anche “’A neve e ‘o sole” di Nino D’Angelo ha avuto il suo peso… sono pur sempre un ragazzo di Sant’Elia!

 

Ultimo disco comperato?

Fonokit “Fango e Bugie”, abbiamo suonato insieme poche sere fa.

 

L’album che fa compagnia in viaggio?

Ultimamente viaggio con “The weight of your love” degli Editors.

 

Cosa vuoi dire al pubblico del RID che verrà ad ascoltarvi?

Vogliamo solo regalare e regalarci una mezz’oretta di puro sudore, adrenalina ma soprattutto tanto sano cazzeggio… Buon ascolto!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>