BUD SPENCER BLUES EXPLOSION

BUD SPENCER BLUES EXPLOSION

BUD SPENCER BLUES EXPLOSION

BSBE (a cura di Gypsy VooDooChild) - L’ultimo film con Carlo Pedersoli sulla leggenda del Blues!?!…No scherzavo,qui si parla di musica e di musicisti ovviamente,in particolare di un duo energico ed un pò nostalgico (E meno male…VIVA IL BLUES!) nato a Roma nel 2007.I BLACK KEYS italiani sono dunque Adriano Viterbini (Voce,Chitarra) e Cesare Petulicchio (Voce,Batteria) che,usciti entrmbi da varie esperienze musicali decidono di imbrigliare le loro conoscenze per farne uscire un originale cavallo da battaglia che possa percorrere insieme le vie del Blues,del Punk,dell’Alternative ed in alcuni casi dell’Elettronica.Il nome della band è chiaramente ispirato in parte all’inarrestabile Bud Spencer ed in parte alla band statunitense dei JOHN SPENCER BLUES EXPLOSION;non sò,forse i ragazzi avranno avuto in mente uno “Spaghetti Blues” come sound iniziale!La sentita e voluta formazione a due è,ultimamente,una delle più efficaci per i ragazzi,ed hanno ragione,basti pensare ai WHITE STRIPES,ai KILLS o ai già citati BLACK KEYS,ed in soli quattro cinque anni di attività grazie a questo efficace sodalizio fra chitarra e batteria possono già vantare quattro album,di cui uno,FUOCO LENTO,registrato dal vivo e contenente cover del maestro dei maestri Mr JAMES MARSHALL ”JIMI” HENDRIX,dei RAGE AGAINST THE MACHINE fino ad arrivare ad Alex Britti.Il loro primo EP è HAPPY (gioco di parole) che con i suoi sette brani oscillanti fra il “delta blues” ed il “seattle sound” riesce ad interessare e a dare vigore alla scena alternative italiana degli ultimi anni!Apprezzo parecchio di quest’album il videoclip ed ovviamente il brano BLUES DI MERDA,ironico e soprattutto fatto in casa.Nel 2009 esce il secondo album omonimo,e qui i due folli,oltre a voler buttar giu un altro pò di Alternative,si lanciano in una stupenda cover strumentale di HEY BOY HEY GIRL dei CHEMICAL BROTHERS,dove a mio parere Adriano,dimostra senza alcun dubbio di essere un numero uno sulla sei corde!L’ultimo lavoro della band è DO IT (acronimo di “Dio Odia I Tristi”),un lavoro parecchio vario che porta in se l’esperienza ed il gusto per i riff di Jimmy Page,un po di pop,di elettronica ed un po di Black Keys che li ritroviamo più italiani che mai proprio nel brano DIO ODIA I TRISTI!Il pezzo è bello un casino se lo comprendi,e a chi non l’avesse ancora compreso spiegherò il perchè: Leggendo fra le righe del BLUES (perchè è a lettere maiuscole che andrebbe scritto ogni sacrosanta volta),DIO ODIA I TRISTI non è solo un brano ben composto,ma è anche una protesta nobile,dal sangue blue,poichè il BLUES da sempre riconosciuta come la musica del diavolo,vuoi un pò per la leggenda che gira intorno a ROBERT JOHNSON,vuoi un pò per il risaputissimo schieramento politico della chiesa Cristiano-Cattolica (un pò razzista ed un pò conservatrice),vuoi per il fatto che fu creata e cantata da uomini e donne in catene,da schiavi di origine sudafricana che cantando questa musica triste,facevano ascoltare ai padroni la loro sofferenza (che all’epoca si comunicava con l’espressione TO FEEL BLUE – provar sofferenza),non poteva che essere la musica del “triste diavolo nero”,ed “Felice dio bianco” non poteva far nient’altro che dargli un nome:BLUES…Ma Dio odia veramente la gente triste?Io credo che i “BLUES EXPLOSION” invece abbiano trasmesso fin troppo!!!Poi non sò se sono io il genio!…ahah…In ogni caso,ad ascoltare il nome della band ci si aspetterebbe forse un esplosione di blues incontrollabile che ci pervade nello spirito senza rimorsi,senza scrupoli,disintegrando quasi la concezione di astrattismo musicale e rendendo la musica materiale e dolorosa proprio come lo era il vecchio Bud;ma il caro vecchio blues sta andando e la soluzione giusta per far sopravvivere questo dinosauro dei generi musicali è di fatto il riuscire a trovare le giuste dosi di fusione con altre sonorità…I BSBE restano comunque una band tutta da scoprire,e sono sicuro che grazie alla prestanza artistica di questi due prodi guerrieri del blues i sogni ed i progetti siano destinati a proseguire senza freni!…Viva Bud Spencer,viva il BLUES e buona esplosione a tutti…