Recensioni: My Secret Windows

I My Secret Windows sono stati i protagonisti, assieme ai Plastic Man, ai Karma in Auge e naturalmente ai Fluon, della prima serata dell’ ultima edizione del Rockinday.

«Law/Cut» è l’album d’esordio del gruppo leccese prodotto da La Rivolta Records. E’ un lavoro molto interessante dalle sonorità ricercate e non banali;

I brani difficili da dimenticare sono «When I was young» (in entrambe le versioni presenti nell’album), «Come in» e «Secret Windows», oltre a «Neural», una ballata rock che ricorda vagamente la Bitter Sweet Symphony dei Verve. Nel complesso è un album con un’ apertura energica, che pian piano si abbandona a ballate lente e delicate, per poi concludere con esplosioni sonore di chitarre distorte. Nei brani le voci si intrecciano e rincorrono gli strumenti amalgamandosi perfettamente;

Ascoltando quest’album le sensazioni sono state tante: si sente l’influenza del sound inglese degli anni ’90, ma su tutti ricordano gli Editors, i Radiohead di «Ok Computer» e i Muse;

Nelle undici tracce c’è spazio per la timidezza delle tastiere e per l’arroganza della distorsione, per atmosfere ipnotiche e magnetiche. I My Secret Windows hanno realizzato un album dolce e aggressivo, elegante ed equilibrato: «buona la prima» !

MY SECRET WINDOWS sono: Cristian Chironi detto “Orlando”: voce, chitarra, piano e tastiere Cristiano Meleleo detto “Drumsteel”: batteria, percussioni, tastiere e cori Giammarco Magno detto “Gumbo”: basso, cori, tastiere, batterie, synth e FX.

Law_Cut

Law_Cut

TRACKLIST

1. My Sweetie Brother 2. Come In 3. Neural 4. Secret Windows 5. When I Was Young (Reprise) 6. Calling Of Martha 7. My Dear Friend 8. When I Was Young 9. Falling Out 10. Sorry Sorry (Baby You Can’t Talk About It) 11. Why

di Marco Mingolla