SAN VITO, 1 2 AGOSTO, YEAHJASI BRINDISI POP FESTIVAL 2017

20476475_1596847073712913_2206041987686567082_nMarina Rei, Giorgio Canali, Umberto Maria Giardini e Mauro Ermanno Giovanardi sono gli ospiti principali della sesta edizione dello Yeahjasi! Brindisi Pop Fest, originale festival che promuove la scena musicale dell’Alto Salento, che si terrà martedì 1 e mercoledì 2 agosto(ingresso 7 euro – abbonamento 10 euro - www.yeahjasi.it ) al Laboratorio Urbano ExFadda di San Vito dei Normanni, in provincia di Brindisi. Gli ospiti saranno protagonisti di workshop pomeridiani (dalle 18.30) coordinati dal giornalista e scrittore Ennio Ciotta, sui temi della creazione artistica, della produzione, della commercializzazione, dell’esecuzione, e di concerti serali (dalle 21) durante i quali si esibiranno insieme a giovani musicisti della scena locale in un’esperienza unica di apprendimento, convivialità, creazione e performance. “Con Yeahjasi! Brindisi Pop Fest”, spiegano dallo staff, “vogliamo contribuire a creare una scena musicale locale che favorisca lo scambio e la cooperazione tra i protagonisti della musica del territorio”.

Martedì 1 agosto appuntamento con Marina Rei, cantautrice, percussionista e batterista italiana, protagonista della scena pop dagli anni Novanta fino ad oggi, e Giorgio Canali, chitarrista, cantautore e produttore discografico, considerato una delle maggiori realtà del rock alternativo italiano, per qualità e carisma, testi lucidi e potenti, impatto sonoro. Dopo il workshop curato dai due artisti spazio allo showcase di presentazione del disco “Maffei sei uno str****”, album d’esordio del progetto Maffei!. Dalle 21 sul palco si alterneranno 8 Billion People, Bravata, Bordopelle, Blùmia, I Funketti Allucinogeni. A seguire Giorgio Canali si esibirà affiancato da Minimanimalist (Davide Bianco e Fabio Cazzetta) e Salvatore Buzzerio. In chiusura Marina Rei con Yeah Band (Sebastiano Lillo, Piero Errico, Umberto Coviello, Salvatore Ancora).

Mercoledì 2 agosto i protagonisti della serata finale saranno, invece, Umberto Maria Giardini, cantautore noto anche con il nome di Moltheni, e Mauro Ermanno Giovanardi, cantante, produttore discografico e bassista, fondatore e voce dei La Crus. Dopo il workshop con i due cantautori, la breve presentazione del disco “La geometria delle abitudini” dei Vostok. Dalle 21 spazio ai live con le band Naviga, Giooge, Raravis, Shoe’s killin’ worm e Amerigo Verardi, cantautore brindisino che ha recentemente festeggiato i trent’anni di attività con il doppio album “Hippie Dixit”. A seguire Mauro Ermanno Giovanardi proporrà i suoi brani con la Si Band (Jordan Rech, Antonio Cristiano Nigro, Antonio Epifani, Lorenzo Valentino, Vincenzo Recchia, Isabella Benone) mentre Umberto Maria Giardini sarà affiancato dalla Ja Band (Carlo Madaghiele, Alessandro Madaghiele, Giuseppe Assente).

Le precedenti edizioni dello Yeahjasi! Brindisi Pop Fest hanno ospitato, tra gli altri, Manuel Agnelli (Afterhours), Claudio Rocchi, Piero Pelù, Gianni Maroccolo (Litfiba, CSI), Gigi Giancursi e Tommaso Cerasuolo (Perturbazione), Emidio Clementi (Massimo Volume), Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Pierpaolo Capovilla (Il Teatro degli Orrori), Riccardo Sinigallia, Dente, Paolo Benvegnù, Edda, Aldo Tagliapietra (Le Orme), Mario Venuti, Motta e Colapesce.

Il festival rientra nella lunga estate di musica, teatro e cinema dell’ExFadda. Tra le novità della stagione la rassegna musicale “Internescional” con Clay and friends (Canada, 8 agosto) e Caallo Loco (Chile, 23 agosto). “Dal Vivo”, rassegna di musica d’autore dal vivo, ospiterà – dopo Emidio Clementi e Corrado Nuccini in Quattro Quartetti (29 luglio) -  Edda (21 agosto) e il Duo Bucolico (16 agosto). “Garden”, gli eventi gratuiti nell’orto giardino di ExFadda, vedranno come protagonisti Tobia Lamare con il suo showcase (30 luglio), Renzo Rubino (11 agosto) e Soul Experience (27 agosto). “Ad esempio, a me piace il sud” è la rassegna di teatro civile co-prodotta con Meridiani perduti Teatro e che vedrà alternarsi sul palco Flavio Albanese con “L’universo è un materasso e le stelle sono un lenzuolo” (3 agosto), Marco Baliani con “Africa” (17 agosto) e Sara Bevilacqua con “La grande fuga” (24 agosto). E poi c’è “Fresco”, la rassegna di cinema all’aperto.

ExFadda è un laboratorio urbano nato dal recupero di un vecchio stabilimento enologico abbandonato a San Vito dei Normanni, in provincia di Brindisi. Rifunzionalizzato attraverso un cantiere di autocostruzione partecipato, lo spazio (4.000 mq ed un ettaro di giardino) ospita oggi circa 30 organizzazioni, prevalentemente giovanili, attive nei campi della musica, dell’arte, dello sport, dell’artigianato, del welfare. Attraverso la condivisione di risorse (spazio, relazioni, competenze, denaro) ExFadda cerca di favorire l’attivazione di ragazzi che hanno un’idea da realizzare o vogliono imparare collaborando ad iniziative già attive. L’ExFadda supporta progetti promossi da giovani che intendono fare della propria passione una professione. In questo modo sono nati i progetti World music academy (una scuola di musica etnica contemporanea), noninlinea (un collettivo di fotografi e videomaker), Fare (scuola di artigianato), Faddanza (una scuola di danza), XFood (un ristorante sociale nato dalla collaborazione tra ExFadda ed il Consorzio di Cooperative Sociali Nuvola) e così via. Attraverso una dinamica spontanea, favorita dal clima di apertura e collaborazione, questi progetti (realizzati da ragazzi prossimi ai 30 anni) sono diventati dei luoghi di apprendimento per ragazzi più giovani (intorno ai 20 anni, appena diplomati, con poche prospettive sul proprio futuro) che hanno cominciato a mettersi a disposizione per dare una mano, provare a fare insieme ad altri, imparare, approcciarsi al mestiere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>